Fromadzo Dop

Pubblicato da stradedeivini Nessun commento
Categoria : Prodotti dop igp stg, Formaggi Tag : nessuno
Valle d'Aosta Fromadzo Dop

La denominazione di origine "Valle d'Aosta Fromadzo" o "Valle'e d'Aoste Fromadzo" e' riservata al formaggio a pasta semicotta, prodotto con latte di vacca proveniente da almeno due mungiture, totalmente o parzialmente scremato, eventualmente addizionato con piccole parti di latte caprino, ad acidita' naturale di fermentazione o indotta con aggiunta di fermenti autoctoni.

Valle d'Aosta Fromadzo
 
 
Countries of Origin: IT
Tipo di domanda: DOP
Dossier Number: IT/PDO/0017/1504
Tipo di prodotto: Classe 1.3. Formaggi
Situazione Registrata
 
Date of Registration:      21.06.1996

MINISTERO DELLE RISORSE AGRICOLE, ALIMENTARI E FORESTALI
COMUNICATO 

Parere del Comitato nazionale per la tutela delle denominazioni di origine e tipiche dei formaggi relativo alla richiesta di riconoscimento della denominazione di origine per il formaggio "Valle d'Aosta Fromadzo" o "Valle'e d'Aoste Fromadzo" e proposta del relativo disciplinare di produzione.

(GU n.166 del 18-7-1994)
 
 

Il Comitato nazionale per la tutela delle denominazioni di origine e tipiche dei formaggi istituito a norma dell'art. 4 della legge 10 aprile 1954, n. 125, esaminata la domanda intesa ad ottenere il
riconoscimento della denominazione di origine al formaggio "Valle d'Aosta Fromadzo" o "Valle'e d'Aoste Fromadzo" ha espresso parere favorevole al suo accolgimento, proponendo ai fini  dell'emanazione del relativo decreto ministeriale il testo del disciplinare di produzione di cui trattasi come di seguito riportato.
Le eventuali istanze e controdeduzioni alla suddetta proposta di riconoscimento e al disciplinare di produzione dovranno essere inviate dagli interessati al Ministero delle risorse agricole, alimentari e forestali entro trenta giorni dalla data di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale.
------------
Parere del Comitato nazionale per la tutela delle denominazioni di origine e tipiche dei formaggi sulla richiesta di riconoscimento della denominazione di origine del formaggio "Valle d'Aosta
Fromadzo" o "Valle'e d'Aoste Fromadzo".

Il Comitato nazionale per la tutela delle denominazioni di origine e tipiche dei formaggi, istituito ai sensi e per gli effetti degli articoli 4 e 5 della legge 10 aprile 1954, n. 125, nella riunione del
18 maggio 1994;
Vista la domanda presentata dall'Associazione di produttori "Coopagrival" e da altri caseifici valdostani, intesa ad ottenere il riconoscimento della denominazione di origine "Valle d'Aosta
Fromadzo" o "Valle'e d'Aoste Fromadzo" per un formaggio prodotto tradizionalmente in un territorio cui la detta denominazione geograficamente si richiama;
Considerato che la denominazione di cui trattasi e' stata tradizionalmente utilizzata per definire il prodotto sopra indicato e che questo deve le sue caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche all'ambiente dal quale deriva il latte ed alle metodologie specifiche della zona utilizzate per ottenerle;
Ha espresso il parere che sussistono le condizioni ed i requisiti per l'accoglimento della richiesta di riconoscimento della denominazione di origine del formaggio "Valle d'Aosta Fromadzo", o "Valle'e d'Aoste Fromadzo", del quale le caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche e la zona di produzione sono quelle indicate nell'annesso schema di disciplinare di produzione.
Eventuali istanze o controdeduzioni avverso il parere del Comitato nazionale per la tutela delle denominazioni di origine e tipiche dei formaggi potranno essere presentate dagli interessati al Ministero delle risorse agricole, alimentari e forestali - Direzione generale delle politiche agricole e agroindustriali nazionali, entro trenta giorni dalla data di pubblicazione del presente parere  nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.
------------
Schema di disciplinare di produzione del formaggio a denominazione di origine "Valle d'Aosta Fromadzo" o "Valle'e d'Aoste Fromadzo"


Art. 1.
E' riconosciuta la denominazione di origine del formaggio "Valle d'Aosta Fromadzo" o "Valle'e d'Aoste Fromadzo" il cui uso e' riservato al prodotto avente i requisiti fissati nel presente disciplinare di produzione con riguardo alle caratteristiche organolettiche e merceologiche  derivanti dall'ambiente specifico della zona di produzione delimitata, dal successivo art. 4 e dalle
metodologie tradizionali utilizzate per ottenerlo.

Art. 2.
La denominazione di origine "Valle d'Aosta Fromadzo" o "Valle'e d'Aoste Fromadzo" e' riservata al formaggio avente le seguenti caratteristiche:
formaggio a pasta semicotta, prodotto con latte di vacca proveniente da almeno due mungiture, totalmente o parzialmente scremato, eventualmente addizionato con piccole parti di latte caprino, ad acidita' naturale di fermentazione o indotta con aggiunta di fermenti autoctoni.
L'alimentazione del bestiame e' costituita da foraggi locali freschi o affienati.
Si produce durante tutto l'anno.
Le fasi di produzione, trasformazione ed elaborazione devono avvenire nell'area geografica delimitata dall'art. 4.
Il formaggio "Valle d'Aosta Fromadzo" o "Valle'e d'Aoste Fromadzo" presenta due tipologie, in relazione al latte utilizzato, totalmente o parzialmente scremato, le quali nella loro designazione e
presentazione possono rispettivamente usare la specificazione "magro" o "semigrasso".
Il latte di almeno due mungiture, viene lasciato riposare in relazione alla temperatura  dell'ambiente, da 12 a 24 ore, nella lavorazione del formaggio "semigrasso", e da 24 a 36 ore, in quella del formaggio "magro".
Il latte deve essere coagulato ad una temperatura di 34-36 ›C, utilizzando caglio naturale di vitello. Segue la rottura della cagliata e successivamente la temperatura viene innalzata a 45 ›C.
La massa caseosa viene posta in fuscelle, localmente chiamate "feitchuye", puo' essere  sottoposta ad una leggera pressatura e viene rivoltata 3-4 volte nelle 24 ore.
La salatura avviene a secco o in salamoia. La salatura a secco avviene inizialmente a giorni alterni e si dirada progressivamente nel tempo, per un periodo di 20-30 giorni. La pulitura della forma si effettua per mezzo di un panno imbibito in una soluzione di acqua e sale.
La maturazione avviene in locali idonei, ad una temperatura di 8-14 XXC ed una umidita' relativa non inferiore al 60%.
Il periodo di stagionatura varia da un minimo di 40 giorni fino ad un massimo di 8-10 mesi.
Il formaggio "Valle d'Aosta Fromadzo" o "Valle'e d'Aoste Fromadzo" puo' essere aromatizzato mediante l'aggiunta nella lavorazione di semi o parti di piante aromatiche.

Art. 3.
E' usato come formaggio da tavola e talvolta, con stagionatura protratta, da grattugia.
Presenta le seguenti caratteristiche:
forma: cilindrica, con facce piane o quali piane, e con uno scalzo diritto o leggermente arrotondato;
dimensioni: il diametro delle facce e' di 15-30 cm, l'altezza dello scalzo e' di 5-20 cm;
peso: compreso tra kg 1 e kg 7. Variazioni in piu' o in meno del peso e delle dimensioni dipendono dalle condizioni tecniche di produzione e dal periodo di maturazione;
crosta: sufficientemente consistente, di colore paglierino, tendente, col protrarsi della stagionatura, al grigio e/o rossiccio;
pasta:
struttura: compatta, con occhiatura sparsa di piccole e medie dimensioni;
colore: bianco nel formaggio fresco, paglierino piu' o meno intenso in quello piu' stagionato;
sapore: caratteristico, fragrante, semidolce se fresco (40 giorni); piu' pronunciato, leggermente salato, talvolta con una punta di piccante, se stagionato. Presenta un profumo gradevole di latte,
con un aroma particolare di erbe di montagna, se prodotto nel periodo estivo;
grasso sulla sostanza secca: non inferiore al 20%, nella tipologia derivante da latte totalmente scremato; compreso tra il 20 ed il 35%, nella tipologia derivante da latte parzialmente scremato.

Art. 4.
La zona di produzione e di stagionatura del formaggio comprende l'intero territorio della regione autonoma Valle d'Aosta.

Commenti bloccati.

Feed dei commenti di questo articolo